Mario Rocca

Formatosi all'Istituto Statale d'Arte di Chiavari sotto la guida di Vittorio Ugolini. Disegnatore ed incisore dalle notevoli capacità, permette al suo segno deciso di svincolarsi dalla descrizione mimetica della realtà e di unirsi a colori forti e timbrici, creando un insieme di grande vigore.

“Dalle prime grandi tempere di origine figurativa, coinvolte in un dinamismo plastico in cui Gian Franco Bruno rileva un’ossessiva matrice bocconiana, è passato a una dimensione naturalistica gestuale indirizzata ad una sorta di realtà allegorica. […]” ( da “Dizionario degli artisti liguri” a cura di Germano Beringheli)

”Rocca è stato per la quasi totalità della sua carriera coerente nei riguardi di una pittura di rottura, informale, carica di forza giovanile ma anche frutto di pensiero e di amore…”. Con queste parole nel 1993 Ugo Carreca definiva l’operato di Mario Rocca. “La mutazione delle cose, il tempo, la forza della vita che non è delimitabile né in spazio né in tempo; io devo riuscire a rendere ciò”, con queste parole Mario Rocca ci comunica il suo intento ogni qual volta si pone di fronte ad un foglio, ad una tela bianca con i mezzi più tradizionali del pittore.

Educated at the "Istituto Statale d’Arte di Chiavari" under Vittorio Ugolini. His remarkable capacities for drawing and etching allow his mark to detach itself from the mimicry of reality, ad thus creating an ensemble of great vigour and intense rich colour.

Mostre personali: 1978 Galleria Il Punto, Genova - 1979 Galleria Giardino, Chiavari - Galleria Rupinaro, Chiavari - 1980 Galleria Il Punto, Genova - 1983 Galleria Il Punto, Genova - 1985 Galleria Cristina Busi, Chiavari - 1986 Galleria Bonifacio, Genova - 1989 Galleria Cristina Busi, Chiavari - 1993 Galleria Cristina Busi, Chiavari - 2001 "Il mondo di Tosca" scenografie, Varese Ligure

 

Opere Rocca Permanenza Home